Arresti per rapina al furgone degli incassi dei videopoker

217

Mi faccio controllare solo da carabinieri del Nord

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri nell’ambito delle indagini sulla rapina ai danni di un furgone incaricato a prelevare gli incassi dei videogiochi. In carcere anche l’autista del mezzo considerato complice dei banditi.

I malviventi hanno agito ieri quando un furgone di proprietà della ditta Tre.P.Games di Cavarzere (Venezia), con a bordo due dipendenti, stava effettuando il giro di raccolta degli incassi delle slot machine e dei videopoker collocati in diversi bar della zona.

Lungo il percorso, una Fiat Punto Azzurra, con a bordo due uomini ed una donna, all’altezza di Zelo, ha sorpassato il furgone bloccando la strada e costringendo l’autista a fermarsi. Dalla vettura sono scesi due uomini travisati con passamontagna e cappuccio che hanno costretto gli occupanti del mezzo a scendere.
I malviventi sono poi fuggiti con il furgone carico di 25 mila euro, mentre la donna li ha seguiti con l’ auto.

Una pattuglia dell’Arma ha però intercettato il furgone, arrestando i due banditi, entrambi campani.
Le indagini hanno poi portato ad accertare il coinvolgimento anche dell’autista del furgone, un rodigino di 55 anni, che avrebbe dato informazioni utili per il colpo e per questo è stato arrestato.

Perse, per il momento, le tracce della donna.

Redazione

26/11/2014

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here