Arrestate due borseggiatrici Rom, avevano colpito in motoscafo

ultimo aggiornamento: 29/05/2015 ore 17:13

111

motoscafo actv 5 2 4 2 5 1 4 1 venezia

Arrestate dalla Polizia municipale dopo aver tentato di rubare il portafogli ad una turista in un vaporetto Actv e dopo aver spinto violentemente il marinaio, che si era accorto del tentato furto e le aveva bloccate, oggi il processo per direttissima.
Si è concluso con l’arresto e due condanne con rito direttissimo l’ennesimo tentativo di borseggio operato ieri a Venezia da Zaklina Osmanovic, croata di 18 anni, e Razija Osmanovic, bosniaca di 23 anni, appartenenti al gruppo di borseggiatrici di etnia Rom provenienti dai campi nomadi di Milano e Roma che più volte hanno scelto la città lagunare come teatro per le loro attività criminali.
Le due donne si trovavano a bordo di un mezzo della linea 2 diretto a Rialto, quando hanno iniziato il tentativo di borseggio ai danni di una turista egiziana, che si è però accorta del movimento fatto da una delle due ladre mentre tentava di nascondere all’interno della scollatura il portafogli appena sottratto.
La scena è stata seguita anche dal marinaio in servizio, che ha bloccato le due borseggiatrici e informato la sala operativa della Polizia municipale, richiedendo l’intervento degli agenti al pontile di Rialto.
Giunte all’imbarcadero le due donne, nel tentativo di fuggire, hanno dato una forte spinta al marinaio e si sono messe a correre verso terra, ma sono state prontamente raggiunte dagli agenti intervenuti che le hanno arrestate e trattenute nella cella di sicurezza del Comando.
Questa mattina si è tenuta l’udienza di convalida con rito direttissimo; il giudice ha condannato Razija Osmanovic, visti i suoi numerosissimi precedenti, alla pena di un anno e cinque mesi di reclusione e 350 euro di multa, e Zaklina Osmanovic alla pena di dieci mesi di reclusione e 200 euro di multa, senza sospensione condizionale della pena, disponendo inoltre per entrambe la misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Veneto.
Il comandante generale della Polizia municipale, Luciano Marini, fa sapere che i servizi anti borseggio da parte degli agenti proseguiranno con particolare attenzione anche nei prossimi giorni.

29/05/2015


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here