3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Appuntamento in difesa dell’Ospedale di Venezia domattina. E’ importante esserci.

HomeL'AppelloAppuntamento in difesa dell'Ospedale di Venezia domattina. E' importante esserci.
la notizia dopo la pubblicità

L’invito ci è giunto dall’amico Matteo Secchi di Venessia.com, perché “Questa volta è davvero importante…”, ma non ce n’era bisogno.
La Voce di Venezia dalla sua nascita combatte, per quello che sono le sue possibilità, contro il depauperamento della città, figurarsi se poteva non presenziare in una battaglia importante per il salvataggio del suo Ospedale cittadino.

Noi eravamo in prima linea quando la scelta di creare un nuovo ospedale a Zelarino (sopprimendo il vecchio Umberto I) prometteva di prosciugare le risorse di una stessa Ulss che ha sempre considerato Venezia un bene da monetizzare.

Eravamo presenti quando, durante il dominio Antonio Padovan direttore generale con Giancarlo Galan governatore, voci minacciavano ridimensionamenti drastici per il SS. Giovanni e Paolo (perdita del Punto Nascite e chiusura dell’Unità Coronarica) in virtù di risparmi a beneficio della capitale nel deserto Angelo. Voci fortunatamente poi scongiurate.

Eravamo presenti e preoccupati quando l’attuale gestione Giuseppe Dal Ben direttore generale e Luca Zaia governatore ha cominciato ad avviare tutte le manovre necessarie per la vendita del patrimonio di proprietà dell’Ulss 12 (appartamenti, negozi, in centro storico e oltre, ecc) piuttosto che occuparsi degli organici medici che venivano indeboliti, spesso per arricchire Mestre.

Siamo presenti oggi, quando scelte scellerate dell’attuale direzione hanno retrocesso all’ultimo posto della scala di importanza sanitaria l’Ospedale Civile di Venezia. Il nostro ospedale. E cioè quello su cui qualcuno ha già allungato le mani con operazioni che presentano chiaroscuri, ma di questo parleremo un’altra volta.

E saremo presenti per raccontare se qualcuno un giorno deciderà di tirare uova a quacuno di questi personaggi per quanto hanno fatto a Venezia.

L’appuntamento ora è per domenica mattina alle ore 11 in Campo SS. Giovanni e Paolo.
E’ importante, è vitale esserci.

fa.tu.

[notizia pubblicata il 30/03/2019 h. 16.40; numero di archivio 72235-2; aggiornamento 30/03/2019 h. 16.40; ultimo aggiornamento 31/03/2019 h. 09.40]

Appuntamento in difesa dell'Ospedale di Venezia domattina: E' importante esserci.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".