Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
14.8C
Venezia
lunedì 01 Marzo 2021
HomeVenezia cambiaAperture nuovi locali a Venezia, trovato l'escamotage?

Aperture nuovi locali a Venezia, trovato l’escamotage?

In Campo Santa Margherita c'è chi ha raddoppiato lo spazio di vendita in quanto il nuovo esercizio del pub è stato definito 'negozio di vicinato'

Nuovi locali a Venezia: bar definiti 'negozio di vicinato'

Possono i bar veneziani di un qualsiasi campo o campiello trasformarsi in un punto vendita alimentari da asporto?

Un’Interrogazione a firma del consigliere Maurizio Crovato, ha sollecitato il Comune ad approfondire un “esempio” di questa tipologia, partendo dal caso di un pab, in campo Santa Margherita, che pare abbia raddoppiato il locale, favorendo così la richiesta, sempre più pressante, anche in virtù della notevole presenza turistica.

Il sopralluogo del comandante della polizia locale Marco Agostini, ha però verificato che in realtà si tratta di un “negozio di vicinato” che si caratterizza con la vendita di prodotti alimentari senza somministrazione, provvisto di regolare SCIA (settembre 2017) e notifica della registrazione sanitaria.

Corre l’obbligo di conoscere, per chi scrive e chi legge, il linguaggio della burocrazia che interessa molto la città, data l’apertura continua di bar che offrono anche prodotti alimentari da asporto.

Scopriamo così che la SCIA è una segnalazione certificata d’inizio di attività per alcune categorie economiche, sostituisce il rilascio di un’autorizzazione da parte della Pubblica Amministrazione e costituisce titolo necessario per intraprendere con decorrenza immediata l’esercizio dell’attività: in sostanza un’autocertificazione’.

Il pub quindi, è in regola, ma si comprende che la questione ne abbraccia altre che a questa sottintendono: il Comune non può impedire l’apertura di nuovi bar (si pensi proprio al Campo santa Margherita, letteralmente invaso), né di negozi che possono trasformarsi ‘di Vicinato’ e quindi offrire bibite, alimenti (che però non possono essere cucinati all’interno).

La questione di non poco conto per le altre che sottende (bar a dismisura, ora anche di vicinato e negozi chiusi, spenti sotto gli occhi, come panifici, drogherie botteghe artigianali), sta muovendo interrogativi da parete della Direzione Commercio, che per ora ha emanato una circolare che vieta l’ampliamento dell’estensione di un pubblico esercizio, quando i locali non sono adiacenti.

Un dubbio sul rispetto delle regole è giocoforza sollevato dall’evidenza di una certa disinvoltura di chi raddoppia o triplica il proprio esercizio nonostante il numero chiuso.

Il consigliere Maurizio Crovato spera che arrivi dalla Regione quel documento approvato all’unanimità da tutte le forze politiche di Ca’ Farsetti, in attesa di firma liberatoria, che consentirebbe al Comune di regolamentare e in alcuni casi bloccare di fronte agli eccessi, la vendita di pasta, panini, kebab da asporto.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Infatti. Comunque il locale in questione cucina cibi all’interno e la puzza di carne bruciata si sente anche all’interno delle abitazioni limitrofe oltre che sulla calle.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.