Anziana picchiata a sangue e derubata a Mestre: è stato il vicino

ultimo aggiornamento: 28/05/2015 ore 19:03

109

Spinea, l'esibizionista del sottopasso stava facendo pipi'

Svolta nelle indagini del cruento fatto accaduto a Mestre.
Era stata picchiata a 85 anni, massacrata per due anelli e 35 euro in via Aleardi a Mestre: ieri mattina i carabinieri hanno arrestato i due responsabili: un mestrino di 44anni e uno di Taranto di 52, con l’obbligo di dimora in una comunità di Schio, dalla quale non avrebbe potuto allontanarsi dalle 21 alle 7 del mattino. Entrambi pregiudicati.
Il secondo è l’autore materiale della rapina, il primo l’ideatore. Ma oltre il danno, anche la beffa. Il 44enne vive nel palazzo davanti a quello dove abitava la signora aggredita.
Ad incastrare i due, le impronte digitali lasciate dal 52enne nel vano scale del palazzo della donna e la vendita, da parte dell’altro malvivente, di uno dei due anelli rapinati, a un compra oro di Mestre.
«Il Comune di Venezia si decida, finalmente, a costituirsi parte civile contro gli infami aggressori – dichiara l’ex assessore Gianfranco Bettin – Il Comune la affianchi e la sostenga nel processo, mettendo in campo tutta la forza dell’istituzione come dovrebbe sempre fare con chiunque venga colpito da questi e altri violenti e incivili. È necessario che teppisti e delinquenti sentano che non possono impunemente agire, che saranno puniti».

28/05/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here