COMMENTA QUESTO FATTO
 

Antenore Maculan ha sparato a Giuliana Barolo

Tentato uxoricidio a Settimo di Cinto Caomaggiore, a pochi chilometri da Portogruaro. Antenore Maculan ha sparato a Giuliana Barolo al colmo di un litigio domestico. Antenore Maculan, di 80 anni, ieri mattina, dopo un raptus violento, ha cercato così di uccidere la consorte, Giuliana Barolo, di 73 anni. La donna è ora ricoverata all’ospedale di Mestre in terapia intensiva.

Al culmine di una lite, l’uomo ha tentato di uccidere la moglie con una fucilata, colpendola all’inguine. Erano da poco passate le otto e, secondo le ricostruzioni dell’accaduto da parte dei Carabinieri accorsi sul posto, Maculan ha raggiunto la moglie in bagno con un fucile regolarmente detenuto e l’ha colpita sul lato destro, tra la gamba e il busto.

La Barolo è stramazzata al suolo e ha perso molto sangue, il consorte nel frattempo ha chiamato il 118. I sanitari arrivati sul posto, constata la gravità della ferita inferta, hanno trasportato d’urgenza la donna all’ospedale Dell’Angelo di Mestre, tramite l’elisoccorso. La 73enne, dopo essere stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico è ricoverata in terapia intensiva, ma è fuori pericolo.

Il marito intanto è stato portato dai Carabinieri in caserma, accusato di tentato omicidio. Alla base del gesto vi sarebbero dei disaccordi familiari, forse una gelosia da parte del marito nei confronti della consorte, ma il movente non è ancora del tutto chiaro.

In paese tutti parlano bene della coppia, la loro era una famiglia conosciuta in paese, per anni infatti avevano gestito un bar a Sesto al Reghena, dove Giuliana cucinava e nessuno sospettava ci potessero essere dei problemi fra i due. Nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto, che si terrà probabilmente oggi, considerata l’età dell’uomo verranno valutate delle misure di detenzione ridotte.

Redazione

[20/02/2015]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here