giovedì 27 Gennaio 2022
4.2 C
Venezia

ANPI Veneziana: assessora Elena Donazzan fa sentire razzista. Si al sit-in con i studenti

HomeLettereANPI Veneziana: assessora Elena Donazzan fa sentire razzista. Si al sit-in con i studenti

L’ANPI Veneziana, Sezione 7 Martiri, si dissocia e condanna l’iniziativa dell’assessora Elena Donazzan che, nella circolare inviata ai dirigenti scolastici della regione, esprime la necessità di richiamare studenti e genitori di credo islamico ad una esplicita dissociazione dalle violenze di terroristi che a quella fede si richiamano.

Nel farlo manifesta tutta la sua distanza da quei valori di libertà, uguaglianza, fraternità ai quali si richiama nelle premesse; tutti valori traditi dai regimi fascisti che restano il suo vero riferimento nelle sue nostalgiche manifestazione di fede.

Ne è prova la richiesta che, nel suo ruolo istituzionale fa, o meglio, impone a dirigenti, insegnanti e famiglie in cui manifesta il suo profondo autoritarismo. Autoritarismo che, senza imbarazzi, fa tutt’uno col sentire razzista quando sostiene che tutti i terroristi sono islamici ed assimila semplici credenti ad invasati terroristi.

L’ANPI invece è in prima fila, con la sua storia, a riaffermare la libertà come diritto più forte di ogni credo. A richiamare ogni cittadino italiano, senza distinzione di appartenenza, all’opportunità di affiancare gli studenti a sostegno del ruolo di educazione alla fratellanza della scuola, nel rispetto delle regole comuni che la lotta partigiana ha condensato nel concetto di Democrazia che è incompatibile con ogni idea di violenza.

Sulla base di queste profonde convinzioni, l’Anpi di Venezia, Sezione 7 Martiri ha aderito all’appello degli studenti a partecipare al sit-in di venerdì 16 gennaio, alle ore 15.30 sotto Palazzo Balbi a Venezia.

L’ANPI Veneziana,
Sezione 7 Martiri

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“L’attuale modello economico è basato sull’assembramento: la IV ondata ve la siete cercata”. Lettere

"Nessuno ha mai controllato il rispetto delle regole negli alberghi di Venezia"

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

“La Venezia svenduta: uno, dieci, cento bar, bnb, uno attaccato all’altro…”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Rispondo alla Veneziana Doc. Non sono il Frank che ha risposto a Luca. Però devo dirti che hai ragione. Ho 75 anni...