27.5 C
Venezia
martedì 22 Giugno 2021

Se andavate bene in ginnastica potreste fare il vigile a Venezia

HomeConcorsi e assunzioniSe andavate bene in ginnastica potreste fare il vigile a Venezia

Nel nuovo bando di assunzione per la Polizia Locale descritte particolari caratteristiche fisiche come requisiti

Controlli alle bancherelle, 582 oggetti sequestrati perché senza etichette

Atleta prima, vigile urbano poi. E visto che non se ne deve fare a meno, anche un po’ guida turistica e in grado di guidare qualsiasi mezzo a motore. La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il bando che apre la selezione pubblica per l’assunzione di 70 vigili urbani nel Comune di Venezia. Un concorso atteso da tempo, che serve come il pane per sanare l’organico della Polizia locale veneziana ridotto ormai al minimo ma che presenta tre i requisiti richiesti caratteristiche quantomeno singolari soprattutto dal punto di vista dell’integrità e delle prestazioni fisiche degli aspiranti.

Oltre alle quasi ovvie diploma di scuola media superiore che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea, della patente B per la guida di autoveicoli si richiede anche la patente A e la licenza o abilitazione alla guida di imbarcazioni, una fedina penale ovviamente candida e la “disponibilità incondizionata e irrevocabile al porto d’armi d’ordinanza e alla conduzione di tutti i veicoli e natanti in dotazione al Corpo di Polizia Locale”.

Ma a cosa dovranno sottoporsi gli aspiranti agenti di Polizia Locale per sognare una divisa da vigile urbano? Una prova di preselezione, da effettuarsi entro il mese di maggio, con un test psico-attitudinali a risposta chiusa per cominciare. E poi “accertamento dei requisiti fisico-funzionali definiti nel regolamento speciale del Corpo di polizia Locale del Comune di Venezia. Costituiscono prove di efficienza fisica le seguenti attività da eseguirsi in sequenza: corsa di 1.000 metri da compiersi nel tempo massimo di 4’05”, salto in alto di una altezza di 105 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi e 5 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2’00” per i candidati di sesso maschile e corsa di 1.000 metri da compiersi nel tempo massimo di 5’05”, salto in alto di una altezza di 90 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi e 2 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2’00” per le candidate di sesso femminile”. Come dire, un po’ Bolt, un po’ Mennea, un po’ Sara Simeoni con qualche tocco di triathlon in mezzo.

Se i potenziali vigili saranno in grado di fare tutto questo ci sarà una prova scritta e una prova orale alla quale da superare alla quale si accederà solamente se alla prova scritta si sarà superata la votazione di 21/30. Le prove verteranno sulle materie di ambito giuridico, amministrativo e strettamente correlate alla materia oggetto del bando.

Il contratto di formazione lavoro di durata di 12 mesi potrà consentire l’eventuale assunzione a tempo indeterminato senza ulteriori procedure concorsuali.

Per presentare la domanda al concorso c’è un mese dalla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor