Anche Zappalorto a “Je suis Charlie” di Venezia

ultimo aggiornamento: 11/01/2015 ore 21:17

92

Anche Zappalorto a “Je suis Charlie” di Venezia

Anche Venezia ha risposto all’appello lanciato dall’Alliance Francaise riempiendo oggi pomeriggio, a partire dalle 14.30, Campo Manin, per dire no al terrorismo, per ricordare le vittime francesi, unendosi idealmente alla piazza di Parigi attorno allo slogan “Je suis Charlie”.

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, accompagnato dal direttore generale, Marco Agostini, alle 15, assieme al console onorario di Francia, Gerard Julien Salvy, ha invitato i presenti a un minuto di silenzio.


Molta partecipazione, soprattutto giovanile; tra gli altri sono intervenuti il presidente della comunità islamica di Venezia, Mohamed Amin Al Ahdab, e il presidente della Comunità ebraica di Venezia, Paolo Gnignati.

Zappalorto ha posto la sua firma sul libro della cerimonia per testimoniare la propria vicinanza al popolo francese scrivendo la seguente frase: ”La mia solidarietà al popolo che ‘ha inventato’ la libertà per tutti noi”.

L’Alliance Francaise, che ha sede a San Marco vicino al Ponte dei Bareteri, proseguirà la raccolta di firme tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18.


Redazione

[11/01/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here