5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
24.7 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Alleluia, finalmente la vittoria e i tifosi gialloblu cantano “Vinceremo il tricolor”.

HomeCalcioAlleluia, finalmente la vittoria e i tifosi gialloblu cantano “Vinceremo il tricolor”.

Alleluia, finalmente la vittoria e i tifosi gialloblu cantano “Vinceremo il tricolor”.
Era da maggio che l’Hellas Verona non otteneva i tre punti e per quanto incredibile possa sembrare, credono ancora nella salvezza. I punti dal quart’ultimo posto sono ancora tanti, dieci, eppure se le squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere aumentano e più facile che il miracolo accada.

Carpi, Frosinone, Sampdoria, Genoa fino al Chievo (non ha più vinto), tutte possono essere risucchiate. Con gli scontri diretti le contendenti si annulleranno a vicenda e 33/35 punti potrebbero bastare.

È innegabile che con l’avvento di Luigi Del Neri il vento è cambiato, anche in quelle partite dove non si sono ottenuti punti, c’è stata un’idea di gioco e corsa. I rimpianti per non aver cambiato prima, potrebbero diventare tanti.

Ora arriverà una sfida casalinga difficile, l’Inter di Mancini che per non perdere il treno scudetto, non può permettersi di perdere altri punti per strada. E dopo aver vinto di misura sui cugini del Chievo, vorrà fare altrettanto con gli scaligeri.

La questione scudetto però, sembra ormai una questione solo per Napoli e Juventus; settima vittoria consecutiva per i partenopei e tredicesima per i bianconeri, una corsa difficile per altri.

La Juventus di Massimiliano Allegri è una macchina inarrestabile in cui undici alieni corrono e giocano in modo superiore e solo gli uomini di Sarri riescono a stare al passo. Merito di uno stratosferico Huguain e del miglior gioco d’Italia.

L’Inter è comunque in linea con i reali obbiettivi di inizio stagione, non ha mai davvero puntato al tricolore ma a raggiungere un posto utile Champions League. Ora però l’allenatore neroazzurro dovrà fare con il materiale a disposizione, non potrà chiedere cinque o sei acquisti nuovi. Cosa in cui è sempre stato molto bravo.

Chi sta cominciando a raccogliere i frutti del lavoro è l’amico Sinisa Mihajlovic, tre vittorie consecutive, compresa quella rotonda nel derby e dieci punti sui dodici disponibili. Finalmente il fiato di Berlusconi sul collo smetterà di soffiare… Almeno per un po’.

La rosa a disposizione di Sinisa non è certamente da primi posti ma un acquisto passato un po’ troppo sotto traccia è stato quello di Carlos Bacca. Un attaccante vero che sta garantendo goals con regolarità. Interessante l’esplosione di Niang che ha avuto il coraggio e la sfrontatezza di tirare il rigore. Contro il parere proprio di Bacca e dello stesso allenatore.

Chi sembra sempre più fuori dal progetto è Mario Balotelli, un giocatore che si sta sempre più perdendo e difficilmente in queste condizioni può tornare utile ai rossoneri e alla Nazionale.

Altra squadra che si sta ritrovando è la Roma, dove le due vittorie consecutive hanno riportato entusiasmo e anche il presidente Pallotta si dichiara soddisfatto. A suo dire, non ha mai visto lavorare così tanto e bene a Roma da quando è proprietario.

Sarà curioso vedere i giallorossi a confronto con club di prima fascia dove testerà davvero i cambiamenti (se ne esistono), nella testa e nel gioco della squadra. Luciano Spalletti che ora è accolto dai romani come un eroe, il salvatore della patria, era stato allontanato come perdente nella precedente avventura giallorossa.

Mattia Cagalli
05/02/2016

(cod hellasvero)

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor