7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Aida a Cavallino Treporti, Piazza Santa Maria della Pace

HomeUncategorizedAida a Cavallino Treporti, Piazza Santa Maria della Pace
la notizia dopo la pubblicità

Aida a Cavallino Treporti

Mercoledì 22 luglio 2015 presso Piazza Santa Maria della Pace a Cavallino Treporti andrà in scena Aida, opera lirica in quattro atti di Giuseppe Verdi su libretto di Antonio Ghislanzoni.

Un volto diviso a metà, come il cuore di Aida, palpitante di due amori diversi e contrastanti, nella linea di mezzo tra Egitto ed Etiopia.
Questa la chiave di lettura della Regista e Direttore Artistico Federica Zagatti, di un’opera che lo stesso Verdi nella sua lettera datata 2 agosto 1870 descrive come “un lavoro a vastissime proporzioni”.

Una vera sfida per il Coro Polifonico Ars Nova che ogni anno produce, curandone sia l’aspetto organizzativo che performativo, manifestazioni liriche sempre più impegnative: 200 le persone coinvolte durante l’esecuzione, tra solisti, coristi, professori d’orchestra, danzatrici, figuranti e Maestri; altri 50 i collaboratori nel backstage tra costumiste, sarte, truccatrici, attrezzisti, macchinisti, maschere, security, biglietteria e amministrazione. Una potente macchina organizzativa (supportata dall’impresa lirica Mousikè Venice Theatre Company) i cui ingranaggi sono in gran parte gli stessi abitanti di Cavallino Treporti, persone che ogni anno scelgono di dedicare il loro tempo a una non-facile passione, che si concretizza, con l’opera estiva, in un grande regalo per il territorio. Irrinunciabile, per la regista, la presenza dei bambini che, anche se non previsti in partitura (come in questo caso), attraverso il ruolo di figuranti possono entrare in contatto con esperienze artistiche di alto livello che, inevitabilmente, fungeranno da modello nella costruzione della loro identità culturale.

Nei ruoli principali gli interpreti Marta Brivio (Aida), Francesco Simone Liconti (Radames), Rossana Rinaldi (Amneris), Emanuele Pedrini (Amonasro).
Completano il cast Paolo Bergo (Ramfis), Enzo Borghetti (Re d’Egitto), Eugenio Masino (Messaggero), Sara Bardino (Sacerdotessa). Direzione musicale affidata a Marco Paladin, regia di Federica Zagatti, orchestra Filarmonica del Veneto, Coro Polifonico Ars Nova, Coro Quodlibet di Mogliano Veneto, scene e costumi Mousikè Drama Workshop, costumista Elettra del Mistro.

Biglietti in vendita in internet e presso le prevendite Immobiliare Fausta e Cartomania Rigutto di Cavallino al prezzo di:
intero 18 € e ridotto 15 € per il primo settore, intero 15 € e ridotto 12 € per il secondo settore; riduzioni per disabili, over 70, under 18, riduzione famiglia per bambini fino a 12 anni € 8, gratuito per bambini fino a 6 anni in braccio al genitore.
In caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato al 23 luglio (i biglietti acquistati per il 22 restano validi per il 23).

Per maggiori informazioni contattare lo 0421 55233

17/07/2015

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore