5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
22.5 C
Venezia
lunedì 14 Giugno 2021

Agenzie turistiche consorziate per combattere chi strozza Venezia

HomeVenezia e i turistiAgenzie turistiche consorziate per combattere chi strozza Venezia

#Veneziamiofuturo, all'Ateneo Veneto si presentano proposte

Tolomazi: così si chiamano i nuovi difensori della laguna, per “dire cose vecchie con il vestito nuovo”, come dice la canzone di Francesco Guccini, ai veneziani e al mondo.
Sono i titolari di oltre una decina di agenzia turistiche che si sono riuniti per contrastare le concorrenti e spregiudicate offerte di affittanza di fine settimana o di periodi brevi, che sostanzialmente in città crescono come i funghi insieme alla tendenza fin troppo consolidata di chi affitta in nero, di chi specula su Venezia, di chi, come il sito Airbnb, offre continue e variegate ospitalità che creano problemi e difficoltà alle agenzie veneziane.

L’associazione di Incoming “I Tolomazi”, imprime nel suo nome ispirazione da figure dell’antichità che accoglievano i pellegrini a Venezia, li aiutavano a trovare alloggio e li seguivano nelle visite alla città, li sostenevano fino al momento del ritorno. Sarà guidata dai suoi soci che nel tempo cresceranno e contribuiranno allo scopo che si è prefissa. I soci fondatori per ora sono Albatravel, Insidecome, Destination Venice, Accademia Viaggi, Insidecome, Clementson Travel Officem, Liberty Travel e altre ancora potranno iscriversi, qualora rispondano a caratteristiche precise.

Dovranno comparire nell’elenco delle agenzie autorizzate facenti parte da almeno dieci anni dell’elenco della Città Metropolitana con sede legale a Venezia e lo scopo che “I Tolomazi” si prefiggono, sono altresì ricchi di propositi e prospettive.
Non mancano di ricordare che l’Associazione è nata dopo numerosi appelli inascoltati all’amministrazione pubblica, che chiedevano un intervento puntuale su quello che viene giudicato un grande problema, inarrestabile, sotto gli occhi di tutti, in questa città.

Ciò nonostante, si dichiarano disponibili per una collaborazione ad ampio raggio, che intende analizzare la città nel suo insieme: gli affitti, tutti i settori del turismo, dei flussi, del commercio e dei trasporti. L’Associazione chiede in una nota «la ricerca delle soluzioni tecniche per migliorare la situazione, ottenibili soltanto attraverso la conoscenza del territorio, le sue peculiarità e le complesse logistiche, con un progressivo ritorno alla legalità per quella enorme fetta di Incoming attualmente gestita nell’abusivismo e nel più totale sommerso».

Ma Tolmezia insiste anche per «il confronto con le amministrazioni, per le tariffe e le normative di gondole, taxi, noleggi, guide e servizi in genere legati al turismo, o dalle quali il turismo possa essere coinvolto, come limitazioni al traffico acqueo, rilascio licenze, linee pubbliche, apertura nuove strutture ricettive».

E auspica la promozione di una cultura capace di coinvolgere la città e i suoi lavoratori, valorizzando chi da anni opera nel settore turistico con professionalità, rispetto e trasparenza, che si sente ignorato e che chiede ascolto.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor