18.1 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Acqua alta: il Comune erogherà  risarcimenti.

HomeVenezia cittàAcqua alta: il Comune erogherà  risarcimenti.
sindaco.jpg
Parziale marcia indietro di Cà  Farsetti sul day after l'acqua alta.
Il sindaco, Massimo Cacciari, conferma che non sarà  chiesto lo stato di calamità  "non ci sono stati morti né feriti" aveva detto, però si è deciso di andare incontro a commercianti, artigiani e a quanti abbiano subito danni.
Non si conosce ancora l'entità  dello stanziamento, ma, per certo, la situazione sarà  accostata alla richiesta di ripristino dei finanziamenti della Legge Speciale al governo.
"Non basta finanziare il Mose con 800 milioni, ai cittadini vanno date risposte concrete" ha dichiarato l'assessore Rumiz.

Le polemiche corrono però su molti fronti. C'è persino qualche agenzia di stampa, alla ricerca di sensazionalismo, che ha attribuito al sindaco messaggi preoccupanti che sconsigliavano di venire a Venezia.
Nella serata di ieri Cacciari ha inteso dichiarare:
"Mi viene riferito che in alcuni organi di stampa e siti in lingua inglese sarebbero riportate frasi a me attribuite che inviterebbero i turisti a non venire a Venezia per una qualche incomprensibile ragione legata a presunti pericoli.

Ciò è frutto di una totale e altrettanto incomprensibile distorsione delle mie dichiarazioni, quando nel momento culminante della marea eccezionale, ho tenuto a rilevare che per quelle poche ore in cui il fenomeno ha mostrato la sua massima intensità , si poteva evitare di circolare per la città , stante anche la conseguente paralisi dei servizi pubblici di trasporto.
Distante quindi da me e da ogni mia intenzione invitare chicchessia a non venire a Venezia e peggio che peggio a drammatizzare la situazione".


Giorgia Pradolin

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.