A spasso senza motivo: altre denunce. In Riva degli Schiavoni il pescatore irriducibile

ultimo aggiornamento: 19/03/2020 ore 19:10

910

a spasso senza motivo venezia e mestre

La maggior parte della cittadinanza sta rispettando la normativa predisposta per evitare il contagio. Numerose sono sempre le chiamate al 112 per chiedere chiarimenti sull’interpretazione delle norme o per richiedere il nostro intervento in caso di necessità. Dai controlli dei Carabinieri emerge però ancora qualche situazione di violazione delle norme

A Venezia Piazzale da Roma fermati cittadini provenienti da Mestre, alla Giudecca e a Sant’Elena, così come anche in Campo Santa Margherita, i Carabinieri hanno denunciato persone lontane dalle loro abitazioni senza giustificato motivo. Un uomo, in Riva degli Schiavoni, è stato inoltre deferito dal Nucleo Natanti mentre era intento a praticare attività di pesca, a scopo ludico, su un pontile galleggiante, ancorato nel tratto di banchina antistante il Presidio Militare.

A Mestre, in particolare a Favaro, Marghera, Martellago, Mirano, Scorzè e Spinea, i Carabinieri hanno denunciato persone, ad esempio stranieri, ma anche pensionati così come altri giovani, perché lontani dalle loro abitazioni senza giustificato motivo. Uno straniero ha inoltre fornito false generalità, mentre un pensionato da Noale si era spostato a Scorzè senza alcuna giustificazione.

(categoria “virus cinese”)

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here