spot_img
15.3 C
Venezia
venerdì 22 Ottobre 2021

A Mestre lo spacciatore arriva con il monopattino elettrico. Arrestato

Homelotta allo spaccioA Mestre lo spacciatore arriva con il monopattino elettrico. Arrestato

La Polizia di Stato di Venezia, grazie all’attività del Commissariato di P.S. di Mestre, ha arrestato un cittadino nigeriano di 22 anni, tale E.B. per spaccio di sostanze stupefacenti, a seguito di un’attenta attività di indagine.
Nei giorni scorsi, infatti, gli Agenti del Commissariato, dopo una serie di appostamenti, sono riusciti ad individuare un’intensa attività di spaccio condotta dal cittadino straniero, svolta soprattutto nei pressi di Via Olimpia e le stradine limitrofe al Parco di Villa “Querini”.
Quest’ultimo utilizzava un sistema, oramai largamente diffuso, per il quale gli assuntori lo contattavano telefonicamente per stabilire l’ora ed il luogo dello scambio, il quale veniva raggiunto dal soggetto grazie all’utilizzo di monopattini elettrici di ultima generazione.

Gli agenti del Commissariato, dopo due giorni di appostamenti strategici, hanno smascherato il sistema usato dal soggetto per vendere la droga assistendo a diversi incontri con i consumatori, in un teatro cittadino che, considerato il cospicuo numero di assuntori, si stava trasformando in un autentico mercato della droga.
Una volta scoperta la base logistica dello spaccio, gli investigatori del commissariato si sono prontamente attivati e dopo un blitz all’interno di un bar in via Murri, sono riusciti ad arrestare il soggetto.

Gli investigatori sono così giunti all’arresto dopo aver pedinato e osservato lo spacciatore, partito proprio dal bar attenzionato a bordo di un monopattino elettrico.
Quando i poliziotti hanno visto che aveva ceduto l’ennesima dose di eroina, hanno infatti deciso di raggiungerlo all’interno del bar dove lo hanno bloccato e arrestato.
Gli uomini del commissariato hanno così sequestrato 230€, suddivisi in diverse banconote, che il soggetto portava con sé ed inoltre, all’interno del bar, sono stati rinvenuti due telefoni cellulari e due monopattini elettrici, utilizzati dallo spacciatore per raggiungere velocemente i luoghi degli appuntamenti.

>> vedi anche: Spaccio a Mestre: pusher arrestato due volte in due mesi

Gli agenti hanno poi sequestrato un sacchetto contenente 8 dosi di eroina per un totale di circa 3 gr già confezionate che lo spacciatore aveva tentato di gettare alla vista della Polizia.
Dopo aver condotto il cittadino nigeriano presso gli Uffici del Commissariato di Mestre, è risultato che a carico di quest’ultimo, che era sul nostro territorio già dal 2014, pendevano numerose condanne sempre per detenzione e spaccio di sostane stupefacenti.
Al soggetto arrestato, in attesa di giudizio, è stato intanto applicato il divieto di dimora nella Provincia di Venezia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements