7.5 C
Venezia
giovedì 21 Gennaio 2021

A cosa servono le ragazze – L’incredibile romanzo sulla vita di Nellie Bly

Home Libri, recensioni e nuove uscite A cosa servono le ragazze - L'incredibile romanzo sulla vita di Nellie Bly
sponsor

a cosa servono le ragazze nellie bly

sponsor

“Vi farebbe piacere se, pur avendo le stesse capacità di un altro uomo e pur essendo come lui sveglio, rapido, diligente, scrupoloso e solerte, vi venissero chiuse tutte le porte in faccia ogni qualvolta provaste a spingervi oltre il vostro ‘mondo’?”

commercial

Ci sono delle protagoniste della Storia di cui non si smetterebbe mai di leggere. Eroine che hanno paventato la strada per generazioni e generazioni. Donne in grado, con la loro intelligenza e coraggio, di farsi strada lì dove fino a poco prima era loro proibito. Una di queste è la ragione per cui, nonostante le difficoltà, continuo a scrivere. Il suo nome è Nellie Bly, la prima giornalista investigativa e creatrice del genere di giornalismo sotto copertura.

Ho letto molti libri che la riguardano, la maggior parte erano biografie, saggi e poi c’è stata quella perla di Nicola Attadio, che ho recensito. Ma era la prima volta questa che mi imbattevo in un romanzo sulla sua vita, un romanzo completo e coinvolgente come quello di David Blixt, A cosa servono le ragazze. L’incredibile storia di Nellie Bly, edito da La Corte Editore. La storia inizia nel 1885, quando Elisabeth Cochrane, una mattina, leggendo il Dispatch, rimane colpita da un articolo che tratta del ruolo delle donne, viste esclusivamente come perfette padrone di casa e madri di famiglia. Elizabeth s’infuria e decide di scrivere a sua volta al giornale. La sua voce è forte, totalmente nuova, polemica: e questo non può che piacere al direttore del giornale che, in maniera del tutto inaspettata, le propone un lavoro come giornalista. Nellie Bly sarà il nome con cui inizierà a firmare i suoi articoli diventando una vera icona del femminismo, che si batte contro l’industria dominata dagli uomini, riportando storie che nessun altro vuole raccontare. Non si accontenta di scrivere, ma con una passione e determinazione dirompenti, si cala nei ruoli più diversi per vivere sulla propria pelle e documentare le situazioni e le condizioni delle donne lavoratrici del suo tempo. Fingendosi pazza, arriverà addirittura a entrare nel manicomio di Blackwell’s Island, rimanendoci per dieci lunghi giorni. Spogliata, drogata, picchiata, dovrà sopportare dieci notti di terrore e rivivere i giorni più bui della sua infanzia, per riuscire poi a fuggire e raccontare al mondo la sua storia. Blixt riesce con la sua opera a ricreare il mondo in cui vive Nellie e riportarcelo ai nostri giorni, facendoci capire che tanta strada è stata fatta, ma che ancora altrettanta ce n’è da fare. La sua lotta per il lavoro delle donne, per non essere costretta a fare solo i lavori considerati femminili è una battaglia che ancora nel 2019 è viva e mai conclusa. A cosa servono le ragazze, è uno di quei libri che andrebbero letti a scuola, che coinvolgono e fanno riflettere. Utilizzando la prima persona, Blixt ci porta ad avere uno sguardo privilegiato sulla vita di Nellie e sulle persone che ruotano attorno a lei e questo ci aiuta a comprendere meglio le difficoltà e le emozioni provate dalla protagonista in cui, soprattutto le ragazze, non faranno difficoltà a rivedersi. Nellie è uno specchio limpido dei suoi tempi e del fuoco sacro che brucia dentro e che spinge oltre i limiti e Blixt riesce a raccontarla con estrema delicatezza, ma anche forza, non dimenticando mai che per realizzare un’opera su un essere umano più vicina alla realtà possibile non si debbono dimenticare di raccontare anche le debolezze. Ed è così che la sua Nelli è un personaggio vivo e pulsante, impossibile da non amare. A cosa servono le ragazze è un libro da non perdere, perché in grado di educare le menti, ma anche intrattenere con la storia di una vita straordinaria Sara Prian Riproduzione vietata”>qui. Ma era la prima volta questa che mi imbattevo in un romanzo sulla sua vita, un romanzo completo e coinvolgente come quello di David Blixt, A cosa servono le ragazze. L’incredibile storia di Nellie Bly, edito da La Corte Editore.

La storia inizia nel 1885, quando Elisabeth Cochrane, una mattina, leggendo il Dispatch, rimane colpita da un articolo che tratta del ruolo delle donne, viste esclusivamente come perfette padrone di casa e madri di famiglia. Elizabeth s’infuria e decide di scrivere a sua volta al giornale. La sua voce è forte, totalmente nuova, polemica: e questo non può che piacere al direttore del giornale che, in maniera del tutto inaspettata, le propone un lavoro come giornalista. Nellie Bly sarà il nome con cui inizierà a firmare i suoi articoli diventando una vera icona del femminismo, che si batte contro l’industria dominata dagli uomini, riportando storie che nessun altro vuole raccontare. Non si accontenta di scrivere, ma con una passione e determinazione dirompenti, si cala nei ruoli più diversi per vivere sulla propria pelle e documentare le situazioni e le condizioni delle donne lavoratrici del suo tempo. Fingendosi pazza, arriverà addirittura a entrare nel manicomio di Blackwell’s Island, rimanendoci per dieci lunghi giorni. Spogliata, drogata, picchiata, dovrà sopportare dieci notti di terrore e rivivere i giorni più bui della sua infanzia, per riuscire poi a fuggire e raccontare al mondo la sua storia.

Blixt riesce con la sua opera a ricreare il mondo in cui vive Nellie e riportarcelo ai nostri giorni, facendoci capire che tanta strada è stata fatta, ma che ancora altrettanta ce n’è da fare. La sua lotta per il lavoro delle donne, per non essere costretta a fare solo i lavori considerati femminili è una battaglia che ancora nel 2019 è viva e mai conclusa.

A cosa servono le ragazze, è uno di quei libri che andrebbero letti a scuola, che coinvolgono e fanno riflettere. Utilizzando la prima persona, Blixt ci porta ad avere uno sguardo privilegiato sulla vita di Nellie e sulle persone che ruotano attorno a lei e questo ci aiuta a comprendere meglio le difficoltà e le emozioni provate dalla protagonista in cui, soprattutto le ragazze, non faranno difficoltà a rivedersi.

Nellie è uno specchio limpido dei suoi tempi e del fuoco sacro che brucia dentro e che spinge oltre i limiti e Blixt riesce a raccontarla con estrema delicatezza, ma anche forza, non dimenticando mai che per realizzare un’opera su un essere umano più vicina alla realtà possibile non si debbono dimenticare di raccontare anche le debolezze. Ed è così che la sua Nelli è un personaggio vivo e pulsante, impossibile da non amare.

A cosa servono le ragazze è un libro da non perdere, perché in grado di educare le menti, ma anche intrattenere con la storia di una vita straordinaria

Sara Prian

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
sponsor

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...
commercial

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.