8 Marzo dedicato a te, di Andreina Corso

ultimo aggiornamento: 08/03/2017 ore 13:33

322

Assistenti agli anziani licenziati, non timbravano: licenziati. Sindacato fa esposto

8 Marzo dedicato a te, amica che abiti nel tuo letto in una casa di riposo.

Se lì, da anni e hai riposato tanto. Non sai più dove sei e certo non partirai per la Svizzera per dire basta al tuo riposo.


Di bello c’è che sei invisibile, nessuno ti vede, a parte il personale della tua residenza.

Chi si ricorda di te? Non lo sai e non lo so.

Ti dedico questi pochi versi


Le tue mani

le tue mani lisciano ciocche di capelli grigi
sul dorso della pecora addormentata
e i tuoi occhi indagano la crocchia di tua madre
sulla nuca forcine d’osso raggruppate fra trecce esili
usurate dal tempo
bela la pecora con voce di madre dimenticata

macchia ammuffita quel volto
che non vuoi davanti
eppure t’ama nonostante te
muffa sgualcita sui capelli radi
a obliare i piedi che vanno lontano.

Andreina Corso

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here