-1.6 C
Venezia
mercoledì 27 Gennaio 2021

Budapest choc: Arrivano i profughi? L’Ungheria tira su un muro per tenerli fuori

Home Mondo Budapest choc: Arrivano i profughi? L'Ungheria tira su un muro per tenerli fuori
sponsor

ungheria budapest muro contro profughi migranti in serbia
E mentre l’Italia si trova sempre più sola ad affrontare il problema dei migranti, altri paese europei danno prova di insensibilità sulla questione profughi.
“Non possiamo aspettare l’Unione Europea”, dice, in pratica, il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto (foto): «Costruiremo un muro ai confini con la Serbia per tenere fuori i migranti».
La barriera sarà alta 4 metri e lunga 175 chilometri.
Notizia choc ben oltre le ipotesi di respingimento e di presidio delle coste di partenza.
Un muro alzato per tenere fuori i migranti, il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, ha le idee chiare in questo: “Altrimenti non li fermi”.
Il muro, per barricare l’Ungheria contro l’afflusso di migranti, è stato così annunciato dal governo di Budapest: deciso a blindare il confine meridionale con la Serbia a dispetto delle polemiche internazionali. Il progetto, ideato unilateralmente, è stato illustrato dal ministro degli Esteri Peter Szijjarto in queste ore. Ma era stato evocato dal premier populista Viktor Orban già la settimana scorsa, impegnato in una sorta di campagna elettorale anticipata. “L’immigrazione è pericolosa”, bisogna ormai considerare “tutte le opzioni”, aveva detto Orban nel suo intervento settimanale alla radio pubblica, evocando quella barriera che ora pare prendere forma. L’Ue, dal canto suo, ha fatto sapere per bocca di un portavoce di non vedere di buon occhio “l’uso di recinzioni” e di incoraggiare semmai “misure alternative per la sorveglienza”. Mentre il premier serbo Aleksandar Vucic si è detto “sorpreso” e “scioccato”. Ma il governo ungherese si aggrappa al consenso popolare interno. E sottolinea come nell’ultimo anno siano passati dal confine serbo – terminale della cosiddetta rotta balcanica – decine di migliaia di migranti e profughi diretti verso lo spazio Ue: kosovari, ma soprattutto (al 70%) siriani, afghani, iracheni in fuga da guerra e violenze. L’Ungheria, assieme a Italia e Grecia, si considera in effetti in prima linea sul “fronte dell’emergenza immigrazione”.

sponsor

L’Ungheria ha ricevuto più di 50 mila richieste di asilo solo dall’inizio del 2015, contro le 43 mila di tutto il 2014, con la più alta percentuale pro capite dell’Ue. Per comprendere l’esplosione del fenomeno, i profughi registrati nel 2012 nel Paese erano stati appena 2.157.
Il muro ungherese anti profughi sarà una barriera alta 4 metri lungo tutta la frontiera con la Serbia, per un tracciato di circa 175 chilometri, incluso un tratto fluviale.
Lo scopo dichiarato è quello di bloccare la principale via terrestre dei migranti verso l’intera Europa occidentale.
Il ministro Szijjarto ha informato che il primo luglio ci sarà una consultazione con Belgrado su questo progetto.
Ma la Serbia – che proprio ieri ha annunciato un rafforzamento del pattugliamento comune del confine con l’Ungheria – si è mostrata sconcertata. Noi siamo determinati a contrastare l’immigrazione illegale “ma i Paesi dell’Unione Europea ci aiutino” invece di innalzare muri, è sbottato il ministro dell’Interno di Belgrado, Nebojsa Stefanovic.
Budapest va in ogni modo avanti.
Il dicastero dell’Interno magiaro dovrà definire le tappe di costruzione dell’opera entro mercoledì. Secondo il governo Orban, l’Ungheria non viola del resto nessun regolamento o convenzione internazionale: tanto più che ci sono esempi di iniziative analoghe sulla frontiera fra Grecia e Turchia o in Spagna, nelle enclavi nordafricane di Ceuta e Melilla.
Orban non teme d’altro canto di entrare in rotta di collisione con Bruxelles. E snobba ogni ipotesi di iniziativa concordata. “Non abbiamo tempo per aspettare i tempi biblici dell’elaborazione di una soluzione comune. Dobbiamo agire ora e abbiamo il consenso della popolazione”, tagliano corto dal suo staff. L’opposizione è però sul piede di guerra e prende di mira i poster della campagna anti-immigrazione promossa dal governo e denunciata dai detrattori come “una campagna d’odio”. “Se vieni in Ungheria non portare via il lavoro agli ungheresi”, si legge su uno dei poster disseminati per le strade. “Chi arriva in Ungheria deve rispettarne le leggi”, ammonisce un secondo. Slogan con i quali, secondo diverse voci critiche, il partito di Orban, Fidesz, cerca di riconquistare quella parte di elettorato migrata verso il nazionalismo estremista degli xenofobi di Jobbik.

commercial

18/06/2015

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...
commercial

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
sponsor

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...
commercial

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.