5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
21.2 C
Venezia
giovedì 17 Giugno 2021

11a Serie A, classifica invariata

HomeCalcio11a Serie A, classifica invariata

Italia Germania a San Siro, anche troppo amichevole

Classifica praticamente invariata dopo l’undicesima giornata. Anche dopo la vittoria l’Inter, la classifica non si smuove, confermando che in Serie A diventa sempre più difficile puntare ai primi posti.

Vincono tutte le big. Le prime in classifica vincono tutte sulle avversarie creando una netta spaccatura tra le prime cinque e le restanti. Difficile in questa stagione recuperare punti, dal momento che lì davanti vanno molto forte e quindi serviranno tantissimi punti quest’anno per accedere alla Champions League ma anche all’Europa League. Dal primo al quinto posto sono solo quattro punti, dal primo al sesto diventano già otto. Servirà una gran stagione da parte di tutte le squadre per contrastare le top five che altrimenti viaggerebbero a medie record.

L’anticipo di sabato è, come prevedibile, vinto dalla Juventus sul Milan per 2-0, un risultato che proietta Allegri all’inseguimento di un Napoli che ha iniziato alla grandissima e che manda invece Montella sull’orlo del baratro, con le prossime partite che saranno decisive più che mai per le sue sorti; Mirabelli avvistato a colloquio con Gattuso, l’Aeroplanino è avvisato.

La Roma non segna tanto ma continua a macinare punti, rendendo soddisfatto Di Francesco che ha pensato prima a sistemare la fase difensiva. Del resto, è con una gran difesa prima di tutto che si vincono i campionati (o almeno si arriva a giocarseli fino alla fine). Bologna battuto di misura con un gol alla Totti di El Shaarawy e la squadra della capitale vola a 24 punti con una partita, quella con la Samp, da recuperare.

Il povero Benevento rimanda l’appuntamento con il primo punto in Serie A, merito di una grande Lazio che segna e convince, con 5 gol messi a referto dai biancocelesti. Il momento nero sembra non finire mai per la squadra campana, complice anche un po’di sfortuna nelle ultime settimane. L’Atalanta perde clamorosamente ad Udine, nonostante fosse andata in vantaggio, e l’assenza del Papu Gomez pesa tantissimo sull’economia della partita.

Il risultato più inaspettato è forse il 2-1 del Cotone in casa contro la Fiorentina: Pioli non riesce a dare continuità al buon momento dei suoi e il Crotone ne approfitta guadagnando 3 punti importanti in ottica salvezza. Il Chievo cade a Genova 4-1 contro la Sampdoria, mentre il Torino esce dal brutto momento con il ritorno di Belotti, che non segna ma fa girare la squadra: 2-1 al Cagliari e aggancio a Milan e Fiorentina.

La Spal batte il Genoa per 1-0, Juric in crisi e la mancanza di un gioco e di idee si riflette sui risultati dei rossoblù quest’anno. Manca solo Hellas Verona-Inter, partita che si giocherà stasera alle 20:45 e che sarà importante per entrambe. Il Verona vuole iniziare a fare punti per restare in Serie A, l’Inter vuole restare in corsa per lo scudetto che manca da anni.

Federico Baldan

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor