Individuato straniero ricercato, era in un bed and breakfast di Marghera

La politica finalmente si “sveglia” e conferma praticamente quello che noi dell’UGL Polizia di Stato denunciamo da ormai un anno e mezzo. L’ex base di Conetta va ridimensionata nei numeri, perchè così è una vera e propria polveriera, senza contare poi, e nessuno lo dice, che ad intervenire ci siano gli uomini del Commissariato di Chioggia, che sottorganico, interviene con una sola volante di due uomini.

Quindi ridimensionare si la base di Conetta, ma non solo per le condizioni igienico sanitarie e strutturali della base, ma anche perchè le forze dell’ordine sono a rischio in caso d’intervento per l’alto numero di presenze interne.

Oltre a questo, la commissione parlamentare d’inchiesta, e quindi la politica, si è accorta che le pratiche burocratiche sono in ritardo…. permetteteci di dire, senza dubbio di smentita, che anche su questa questione, da ormai due anni l’UGL Polizia di Stato di Venezia sta dicendo che l’Ufficio Immigrazione della questura di Marghera è al collasso, ma come al solito nessuno ascolta, o forse meglio pensare che qualcuno fa finta di non sentire, vedere, capire ecc…. se non sorprendersi poi quando ci si rende conto di persona che la situazione è drammatica.

Ma diciamo noi… leggete dai giornali solo le notizie che fanno più comodo? Speriamo non sia solo la solita pubblicità politica fine a se stessa. Ora più che mai servono azioni mirate e concrete.

Servono più uomini alle forze dell’ordine. Serve aumentare il personale all’Ufficio Immigrazione, alla pari del controllo del territorio. Sappiamo che per almeno un anno non ci saranno nuove assunzione a causa di concorsi annullati, mentre sappiamo che nel giro di un anno andranno in pensione tanti poliziotti che non verranno rimpiazzati. Meno parole, quindi e più fatti concreti. Inutile assumere 1000 poliziotti se ne sono andati in pensione 3000.

L’UGL Polizia di Stato auspica che la stessa commissione passi presto a far visita al Commissariato P.S. di Chioggia, così da potersi rendere conto, come ha fatto per l’ex base di Conetta, come sono costretti a lavorare i poliziotti nel 2017.

Anticipiamo tutti dicendo, che se questa non è la commissione preposta, venga in visita una commissione adatta allo scopo. Capisco che sia sacrosanto dare una sistemazione dignitosa ai profughi, ma auspichiamo che la politica abbia lo stesso interesse verso chi è chiamato a garantire la sicurezza del nostro Paese e dei suoi cittadini.

f.to Segretario Generale Regionale
UGL Polizia di Stato del Veneto
Mauro Armelao



Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here