Vigili Cortina corrotti trattenevano soldi multe

“La ricostruzione dei fatti da parte di Luca Toni è totalmente infondata”. Lo scrive, in una nota, il comandante dei Vigili Urbani di Avellino, Michele Arvonio, in relazione all’aggressione avvenuta all’auto del presidente dell’Hellas Verona ad Avellino.

Secondo Luca Toni i vigili “si sono voltati e non hanno fatto niente”. Il colonnello Arvonio, che si riserva anche di tutelare nelle sedi competenti le accuse “gratuite”, precisa che l’auto a bordo della quale erano i dirigenti del Verona, “si è trovata bloccata in colonna con altre auto nei pressi di una rotatoria presidiata da due vigili che consentivano il passaggio solo ad auto dirette al vicino ospedale”.

Per Arvonio, l’aggressione, “durata meno di un minuto” non è avvenuta sotto gli occhi degli agenti ma ad alcune decine di metri dalla postazione in cui si trovavano. Il presunto mancato intervento, dice Arvonio, è una notizia infondata: la rapidità con cui è stata commessa l’aggressione e la rapidità con cui l’autista ha guadagnato la fuga tra auto e tifosi a piedi smentirebbero la denuncia.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here