Van Gogh Multimedia Experience © Sara Prian

Si trova nel complesso di Palazzo Giustinian Ca’ Faccanon, a due passi da Rialto, la nuova mostra 3.0 dedicata al maestro olandese Vincent Van Gogh. Un’esposizione atipica, esperienziale, che unisce l’amore per l’arte alle nuove tecnologie, regalando un’immersione in 3d nei quadri del celebre pittore.

Grazie a grandi monitor, alle melodie di Marcelo Cesena e agli speciali occhiali Oculus Samsung Gear, fino al 30 settembre, sarà possibile immergersi completamente nel mondo e nell’epoca abitata da Van Gogh. Attraverso il potere visivo, uditivo e sensoriale, sarà proprio come ritrovarsi all’interno di un quadro del famoso pittore, poterne godere dei colori e delle atmosfere sensazionali.

La mostra Van Gogh Multimedia Experience, nata in Sicilia (prima a Monreale poi a Taormina), voluta fortemente dalla dirigente scolastica Giovanna Strano, è un percorso che si snoda quasi interamente al buio: dall’infanzia fino all’età adulta, il visitatore ripercorre le tappe più significative della breve ma intensa, esistenza del pittore.

Van Gogh Multimedia Experience © Sara Prian

Dai primi dipinti (1881-83) agli autoritratti, dai café di Parigi ai paesaggi di Auvers-Sur-Oise, passando per Nuenen e conoscendo i Roulin, la seconda famiglia che Vincent Van Gogh aveva imparato ad amare. È cosi che si dipana la mostra, un viaggio virtuale tra monitor e brevi informazioni, che non appesantiscono il percorso, bensì lo arricchiscono di significati, rendendolo adatto a qualsiasi tipologia di visitatore.

Punto focale dell’esposizione tecnologica è senza dubbio l’esperienza Oculus: si entra in uno dei bar frequentati da Vincent Van Gogh e, accompagnati dalla musica classica, ci si sente parte di esso. Una rivisitazione e visione nuova (in 3d) dell’episodio già raccontato da Kurosawa nel film Sogni (1990), nel quale un giovane si trova in un museo, circondato dai quadri del pittore e, grazie alla musica di Chopin, riesce a diventare un tutt’uno con essi, un po’ come accade anche al visitatore di Van Gogh Multimedia Experience.

Grazie a giochi di grafica ed animazione realizzati da Navigare Srl, ci si ritrova a far parte di quel periodo artistico e di quelle atmosfere che ”vestono” letteralmente chi cammina attraverso il percorso multimediale e rimanendo in tema abiti, oltre alla tecnologia, la mostra espone alcuni vestiti ispirati ai quadri di Vincent Van Gogh e riprodotti grazie alla fashion designer siciliana Gisella Scibona.

Un’immersione completa nell’arte, così si può definire Van Gogh Multimedia Experience, la mostra dedicata interamente alla vita e alle opere dell’artista olandese, che sbarca a Venezia grazie al patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo, della Regione Veneto e del Comune di Venezia e sarà visitabile fino al 30 settembre 2018.

Per info e biglietti:

Palazzo Giustinian Ca’ Faccanon, Mercerie San Salvador, 5016
Tel. 371 170 47 94 – 345 275 07 87

Prezzi: 15€ intero – 12€ ridotto
10€ gruppi scuole – Gratuito (bambini fino a 6 anni)

APERTURA: Da lunedì al giovedì e domenica dalle 10.00 alle 21.00 / venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30

Alice Bianco
Riproduzione vietata

Foto di: Sara Prian


ultime notizie venezia
Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: pandorarecensioni.vdv@gmail.com

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here