Stop acqua alta in Piazza San Marco: si scavano righe e molo

È giunta quest’anno alla nona edizione la manifestazione culturale e di solidarietà “Da San Marco a San Marco”. Nata dall’idea dell’associazione San Marco Evangelista in collaborazione con Veneto Nostro – Raixe Venete, intende promuovere e valorizzare la fede, la cultura, la lingua e la memoria storica del popolo veneto attraverso un cammino che ha il Popolo Veneto come grande protagonista.

“Si tratta di un evento unico nel suo genere, ovviamente non politico, che punta sulla coscienza identitaria del popolo veneto – spiega Matteo Grigoli, primo organizzatore del cammino – Per quattro fine settimana, volontari di tutte le età si alterneranno per portare la Bandiera Veneta da un estremo all’altro della nostra Regione, fino nel cuore della capitale veneta: la Basilica di San Marco”.

Patrocinato dalla Regione del Veneto e con il sostegno della Diocesi di Verona e dell’associazione Veneti nel Mondo e dalla Lega delle Bisse del Garda, i partecipanti hanno attraversato il Veneto da Ovest a Est durante i fine settimana dal 5 al 19 marzo, passando per le municipalità di Verona, Vicenza e Padova. Il gran finale, il giorno sabato 25 marzo, festa del Popolo Veneto, il corteo partirà dal Convento dei Frati Cappuccini di Mestre – dove verranno consegnati i generi alimentari raccolti per beneficenza durante il percorso – per giungere infine in Piazza San Marco, dove si terrà la cerimonia di consegna del Gonfaloni di San Marco ai rappresentanti della delegazione della comunità veneta di Melbourne, Australia.

“Organizziamo l’evento ogni anno a ridosso del 25 marzo, giorno in cui ricorre la festa del Popolo Veneto e riconosciuta ufficialmente dalla Regione attraverso la legge regionale 13 aprile 2007, n. 8 (BUR n. 37/2007). Questa staffetta, che dai paesi della terraferma ci porterà fino a Venezia, rappresenta quindi un percorso nella memoria di un popolo che sta riscoprendo sempre di più le profonde radici della sua identità”.

Chiunque intenda partecipare alla staffetta, percorrendo a piedi un tratto del cammino, può consultare il sito internet www.dasanmarcoasanmarco.com, dove troverà tutte le informazioni sull’evento e sull’iscrizione.

La manifestazione attraversa la Regione Veneto con un cammino che parte dalla chiesa di San Marco Evangelista a Pai di Torri del Benaco sul lago di Garda e, dopo circa 190 km, arriva alla Basilica di San Marco Evangelista a Venezia. Come è già avvenuto durante le prime 8 edizioni i pellegrini porteranno con sé due vessilli del santo Patrono San Marco: il primo contenuto in una teca consegnata da S.E. il Patriarca prima della partenza e il secondo – vero e proprio testimone ufficiale – che passerà di mano in mano dei moltissimi “pellegrini-staffettisti” e che al termine verrà consegnato ad una comunità di Veneti emigrati nelle varie parti del mondo. Il simbolo del nostro Santo Patrono ha raggiunto finora le comunità dell’Argentina, del Cile, e dei stati di Santa Caterina, Paranà e di Rio Grande do Sul in Brasile, in Perù, di nuovo in Cile e il Comune di Arborea (OR). Quest’anno il Gonfalone verrà donato alla delegazione della comunità veneta di Melbourne, Australia.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here