Ragionamento sui terremoti (seconda parte). Di Andreina Corso

Un terremoto di magnitudo 6.1 è avvenuto alle 23.24 ora italiana (le 7.24 ora locale) nel mar del Giappone, a una profondità di 10 chilometri. L’ epicentro del sisma è stato localizzato ad est della costa di Honshu, l’isola principale dell’arcipelago dove si trova Tokyo. Al momento non si ha notizia di danni a cose o persone. Aggiornamento 02.03 (ora italiana).

Un terremoto di potenza 6.7 (scala Richter), si è scatenato alle 3.28 (le 20.28 ora locale) il Costa Rica. L’epicentro è stato localizzato sulla costa occidentale del Paese, a una profondità di 35 chilometri. Aggiornamento 04.35 (ora italiana).

Terremoto in Costa Rica: a detta dell’istituto geologico degli Stati Uniti ha avuto
magnitudo 6.5. Il sisma è stato localizzato 15 chilometri a sudest della città di Jaco e a circa 100 chilometri a sudovest della capitale San Josè.
Testimonianze riferiscono di molte persone uscite in strada nel panico, vetri rotti e oggetti caduti dagli scaffali. Nelle piscine si sarebbero prodotte alte onde. Aggiornamento 04.44 (ora italiana).

Il terremoto in Iran ha provocato almeno 140 vittime. La forte scossa di magnitudo 7.2, che ha avuto luogo verso le 21 ora locale (22.40 ora italiana), ha avuto epicentro nella
provincia di Sulaymaniyya, nel Kurdistan iracheno, e a una profondità di quasi 40 km, ed è stata avvertita in tutta la regione, da Israele fino al Pakistan, passando per la Turchia, gli Emirati arabi uniti, il Kuwait, il Libano. Subito dopo la scossa, i social network di tutti questi Paesi sono stati invasi da video con scene di panico, con la gente che si è riversata nelle strade in preda al terrore.

Il sisma sta facendo contare almeno 140 morti solo in Iran. Il violento sisma ha avuto una magnitudo di 7.3 ed è avvenuto ieri al confine con l’Iraq. Lo affermano i media di Stato iraniani, precisando
che i feriti, nel Paese, sarebbero almeno 860.
Il governo di Baghdad non ha invece ancora diffuso un bilancio ufficiale delle vittime e dei danni in Iraq.
L’epicentro del sisma è stato individuato, secondo gli ultimi rilevamenti del Centro geologico statunitense, a 31 chilometri dalla città di Halabja. Aggiornamento 05.03 (ora italiana).

Terremoti sparsi nel mondo e la terra continua a tremare senza soluzione di continuità. Quattro minuti dopo la prima scossa del 6.7 in Costa Rica, se ne sono verificate altre due, una di magnitudo 5.1 e l’altro del 4.1, tutti con epicentro a sud di Jacò e a una profondità tra i 10 e i 20 chilometri. A causa delle scosse alcuni edifici sono stati evacuati e verifiche sono in corso da parte dei Vigili del Fuoco. Aggiornamento 05.50 (ora italiana).

Da questa notte, praticamente, varie scosse si sono scatenate su svariate posizioni geografiche del mondo sembrando far pensare a situazioni, in qualche modo, collegate tra loro.

► Terremoto mercoledì mattina, INVG: mai avuta serie di scosse come questa
► Terremoto, la terra non si placa. Questa notte nuova scossa

SHARE
Laura Beggiora
Giornalista, speaker radiofonica e presentatrice tv. Curatrice di eventi di cronaca e mondani, si e' trasferita in Veneto dopo lunga permanenza in Toscana. Ospite in alcune trasmissioni di Canale 5, e' attenta osservatrice del territorio che sente come casa e promuove ad ogni occasione.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here