Infermiere del Suem di Mestre dà l'addio a tutti: suicidio con un'iniezione di farmaci

Franco Tosatto non ha avuto nemmeno il tempo di urlare: si è accasciato privo di sensi. Vicino a lui il figlio che stava anch’egli lavorando in garage.

Incidente domestico, incidente sul lavoro? Si fa persino fatica a definire la tragedia che ha colpito la famiglia in cui il 61enne di Cappella di Scorzé ha perso la vita, vittima del flessibile con cui stava lavorando.

Franco Tosatto era a casa in ferie. Poco dopo le 9, insieme al figlio Luca, 37 anni, stava facendo dei lavoretti nel garage, vicino alla sua abitazione al civico 97 di via Tito Speri.

Intorno alle 9.30, la tragedia. Tosatto stava lavorando con un flessibile. Improvvisamente, la rottura del disco abrasivo.

Il disco si è spezzato in più parti e alcune schegge hanno colpito l’uomo al petto provocandogli ferite e una emorragia. Inutili tutti i tentativi di soccorso.

Sul posto sono subito arrivati i carabinieri per i rilievi.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here