Baby gang, appena inviati in comunità sono fuggiti

Ieri alle ore 16,30 circa durante un servizio interforze volto al contrasto della immigrazione clandestina ed alla criminalità ad essa collegata gli uomini del Commissariato di Mestre hanno proceduto al controllo di tre nordafricani nei pressi della via Rampa Cavalcavia.

I tre, poi risultati cittadini tunisini, erano del tutto privi di documenti. Condotti negli uffici di Polizia, sono state rilevate loro le impronte digitali, la successiva consultazione nella banca dati della Polizia, ha reso possibile la loro completa identificazione.

I tre, F.G di 24 anni, L.M. di 27 anni e S.N. di 19 anni, risultano essere clandestini in Italia, e hanno dichiarato di non avere mai richiesto il permesso di soggiorno.

A carico di tutti precedenti penali: S. N. per ricettazione, tentato furto aggravato, detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e falsa attestazione o dichiarazione sull’identità personale, a carico di L. M. precedenti per i reati di ricettazione e invasione di terreni o edifici e inosservanza alle norme sugli stranieri, infine F. G. ha precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti e violazione di domicilio.

Per i primi due è stato disposto l’accompagnamento presso il C.P.R.di Torino dove ora si trovano in attesa di rimpatrio.

Il terzo è stato munito di decreto di espulsione del Prefetto di Venezia e di ordine di allontanamento del Questore di Venezia.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here