Il Gruppo Mamme No Pfas che rappresentano tutti i cittadini della zona contaminata da perfluoroalchilici – è lieto di comunicare di aver ricevuto risposta, in questi primi giorni di gennaio, alla lettera scritta il 25 Luglio 2017 a Papa Francesco e al Cardinal Parolin, Segretario di Stato Vaticano.

La lettera al Papa era stata inviata con l’intento di illustrare la drammatica situazione dei cittadini e del territorio inquinato da sostanze altamente nocive per la salute e di ottenere conforto e sostegno in quella che si prospetta come una lunga lotta civica per il diritto all’acqua pulita.

Il Cardinal Parolin scrive che Papa Francesco si è interessato alla vicenda e ha chiesto maggiori informazioni al Vescovo Beniamino Pizziol della diocesi di Vicenza, già attivamente in contatto con i gruppi di cittadini colpiti dal dramma.

Sua Santità desidera esprimere la sua vicinanza alle mamme e ai gruppi di cittadini attivi e incoraggia a ‘proseguire con pazienza e perseveranza nel cercare le vie buone per la soluzione del problema’. Ad esso si associa il Cardinal Parolin che invita a vigilare su tutti gli inquinanti che minano la salute dei cittadini.

Il gruppo mamme No Pfas sente intensamente l’appoggio del Pontefice, sempre sensibile al bene dei popoli e della terra madre ed auspica a breve un incontro con lui.

Lonigo (Vicenza), 11 gennaio 2018

Mamme No Pfas
genitori attivi – area contaminata

PFAS Veneto, Papa Francesco fa rispondere alle mamme e si informa


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here