O nucleo, il 22 febbraio al cinema giorgione di venezia

Mercoledì 22 febbraio, alle ore 20.30 al Cinema Giorgione (Sestiere Cannaregio, 4612), Enrico Basaldella presenterà al pubblico il suo nuovo documentario O Núcleo già in concorso alla XXXI edizione del Festival del Cinema Latino Americano di Trieste (Biglietto unico 5 euro).

Il Núcleo è un istituto privato fondato a Belo Horizonte nel 1969. Ospita persone affette da paralisi celebrale, ha una scuola per disabili e una casa di riposo per anziani molto poveri. Dopo Através da Obra, dunque, l’autore friulano si muove ancora nel cuore popolare del Brasile e racconta la vita di ogni giorno all’interno dei tre settori in cui il Nucleo è suddiviso.
Nella Casa del Cammino, dove sono accolti bambini e adulti con paralisi cerebrale di diversi livelli di gravità, abbandonati o tolti alle famiglie, vediamo il lavoro di medici e pediatri, infermieri, badanti, neuropsichiatri, fisioterapisti, terapisti occupazionali, logopedisti e dietisti impegnati nelle attività ricreative.

Nella Scuola per disabili, Basaldella si sofferma sulle attività basilari di alfabetizzazione, igiene, socializzazione che coinvolgono adolescenti e bambini, e sulle riunioni degli educatori che si confrontano sui diversi approcci educativi e sulle problematiche relative alla disciplina e alle relazioni interpersonali. Nella Casa della speranza, infine, O Núcleo si concentra sulle attività riabilitative e di cura, seguendo il lavoro di assistenti sociali, fisioterapisti, psicologi impegnati con gli anziani e i loro familiari.

Laureato in Scienze della Comunicazione, Enrico Basaldella si è appassionato al cinema seguendo un corso di Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Ha scritto la sua prima sceneggiatura e, contemporaneamente, è andato a Roma come assistente di Calopresti (La felicità non costa niente). Ritornato in Friuli, ha capito quale fosse la prospettiva più adatta al suo sguardo cinematografico: «Maturai l’idea che potesse essere un grande privilegio osservare la vita degli altri e poi raccontarla in un documentario».

O nucleo, il trailer

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here