Neve e terremoto: 29 volontari della Protezione civile da Venezia in aiuto

Sono complessivamente 29 i volontari della Protezione civile del Comune di Venezia, in partenza in questo week-end per Ascoli Piceno, per dare soccorso alla popolazione locale, che deve fare i conti con gli effetti devastanti delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi abbinati alle nuove forti scosse di terremoto avvenute mercoledì.

I primi 22 volontari, appartenenti alle sezioni di Venezia Terraferma, Marghera Gips, Venezia, Pellestrina-San Pietro in Volta e Lido, sono partiti, a bordo di sei mezzi, nel primo pomeriggio di oggi; domani sarà la volta di altri sette operatori, appartenenti alla sezione di Venezia Terraferma.

I volontari, daranno in particolare il loro contributo nell’opera di sgombero della neve dalle principali vie di comunicazione e di ripristino degli accessi agli edifici pubblici, per consentire che la macchina organizzativa dei soccorsi diventi più veloce ed efficiente.

“Significhiamo grande stima e riconoscimento – sottolinea in una nota l’assessore comunale alla Protezione civile, Giorgio D’Este – per l’intervento di Protezione civile al quale, ancora una volta, vengono chiamati i nostri uomini a supporto di nostri connazionali che vivono oggi una delle più drammatiche esperienze che la vita possa riservare. Esprimiamo pertanto, con grande forza e ottimismo, il nostro incoraggiamento al contributo che i volontari si apprestano ad offrire.”

Il lavoro dei volontari durerà circa una settimana: il loro rientro è infatti programmato, salvo imprevisti, per sabato 28 gennaio.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here