COMMENTA QUESTO FATTO
 

juventus in crisi Dybala la salva su rigore

Juventus che vede in faccia la terza sconfitta consecutiva e l’allontana solo grazie agli aiutini della ‘provvidenza’ e ad un rigore conquistato da Cuadrado, entrato solo diciotto minuti prima e trasformato con freddezza e precisione da Dybala.
Juventus in crisi? E’ presto per dirlo, ma il tema sta diventando uno degli argomenti di discussione più seguiti del campionato: per i bianconeri si tratta del primo punto in campionato.
Juventus e Chievo Verona hanno pareggiato 1-1. Al gol di Hetemaj, dopo soli 5′, ha replicato Dybala, su un calcio di rigore molto dubbio e molto contestato dai giocatori ospiti – che in precedenza si erano visti annullare inspiegabilmente un gol di Cesar.

La macchina di Allegri è ancora in rodaggio e il Chievo ne approfitta per un’altra notte così almeno si gode meritatamente il primo posto in classifica a fianco della Roma.
La squadra di Maran, miracolo di provincia, schiaccia la Juventus con la forza dell’organizzazione. Segna subito con Hetemaj e se l’arbitro non annullasse misteriosamente il raddoppio di Cesar, dopo un’ora, la rimonta juventina rischierebbe di svanire.

Cuadrado è l’uomo della piccola svolta, quando entra a metà ripresa diventa imprendibile, una spina nel fianco per il Chievo.
Cuadrado è una freccia e Cesar ingenuo: rigore: Dybala non fallisce dal dischetto, ma il pari resta una mezza sconfitta.
La Juve rispolvera la sua storia questa volta alla ricerca dei minimi storici: un punto in classifica dopo tre giornate come 52 anni fa.
La gente lo vede e fischia tra la rabbia di Buffon che impreca al pubblico che la squadra va sostenuta, non criticata. Ma gli spettatori hanno le loro ragioni.

Roberto Dal Maschio

13/09/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here