5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
18.6 C
Venezia
venerdì 23 Aprile 2021

Brugnaro e Costa, prove di accordo sulle Grandi Navi: passaggio isola delle Tresse

HomeNotizie Venezia e MestreBrugnaro e Costa, prove di accordo sulle Grandi Navi: passaggio isola delle Tresse

grandi navi venezia decide sindaco
Il primo incontro fra il neo sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il presidente dell’Autorità portuale Paolo Costa ha avuto luogo. I due hanno ovviamente discusso del problema Grandi Navi e sembrano aver trovato un’idea comune: il Porto darà una mano a Ca’ Farsetti nel progettare il passaggio delle crociere attraverso il canale Vittorio Emanuele III, passando a est dell’isola delle Tresse e limitando la fusione tra traffico commerciale e passeggeri.
Costa dal canto suo è ancora convinto che la soluzione migliore sia lo scavo del Canale Contorta Sant’Angelo, ma per quanto sia sempre stato contrario al Vittorio Emanuele III, ieri mattina, nello studio del sindaco, ha accolto la sua richiesta.
Una volta completato il progetto, esso verrà sottoposto ad un controllo delle autorità competenti, che al momento stanno discutendo anche i piani del Contorta e del terminal al Lido. Una volta pronto il progetto, prima di inviarlo a Roma, dovrà poi essere approvato anche dalla giunta e dal consiglio comunale.
La soluzione di Brugnaro potrebbe però essere comunque complicata: le navi infatti entrerebbero dalla bocca di porto di Malamocco, solcherebbero il Canale dei Petroli e all’altezza dell’isola delle Tresse devierebbero a est per imboccare il Vittorio Emanuele III e approdare alla Marittima.
Meno scavi rispetto al Contorta Sant’Angelo, ma bisognerebbe ugualmente creare un nuovo passaggio, anche se più breve.
La scelta di avviare la progettazione della «variante delle Tresse» potrebbe inoltre allungare i tempi per la Valutazione di Impatto Ambientale, anche se per il sindaco varrebbe la pena di provare, in questo modo infatti, si manterrebbe il terminal alla Marittima, dove lavorano 5mila persone.

♦ leggi anche:
Grandi Navi, anche il governo scarica Venezia

Redazione

22/06/2015

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor