Grande Fratello Vip: a quando la zia di Belen? E la vicina? Di Cesare Colonnese

Che la televisione dei nostri giorni non fosse un granché ce ne eravamo accorti da un pezzo, anche se qualche programma, bisogna pur dirlo, ancora si salva.
Non certo uomini e donne che va avanti da anni a mostrarci la bionda Tina che litiga e da’ addosso alla piu’ anziana Gemma, comportandosi come una bulletta di scuola. Non cambia molto. Il bullismo ha diverse facce.

Alberto Angela nel raccontare Venezia e la sua bellezza se la cava bene, avvantaggiato senza dubbio da una sceneggiatura impareggiabile. Noi veneziani comunque, rimaniamo divisi a metà tra il “mi è piaciuto” e il “mi ha fatto pena”. Le opinioni di tutti, i pensieri non sempre educati, tutto in pasto ai social, uno di quegli occhi indiscreti e persecutori che ci scannerizza l’esistenza dalla mattina alla sera.

Dipende da noi, da quanto vogliamo condividere di noi stessi con gli altri, da quanto ci piaccia mettere a nudo i nostri sentimenti, i nostri malanni, le nostre non sempre serene emozioni. Una volta erano i vicini di casa a farsi i fatti degli altri. A Venezia in ogni calle, in ogni campo c’era qualcuno che sapeva i fatti di tutti. Qualche volta era una donna in vestaglia e ciabatte che trascorreva mezza giornata a far finta di spazzare il campo.

In verita’ attendeva che passasse qualcuno per far pettegolezzi su qualcun altro. Una specie di portinaia, di riferimento. Oggi i pettegolezzi vengono perpetrati in un altro modo, cioè tramite i social che, a quanto pare son divenuti l’unica valvola di sfogo per il genere umano che trascorre tre quarti della propria vita a condividere post di video nemmeno guardati o a cliccare mi piace sulle foto di un altro.

Virtualmente ci si ama, lasciandosi scivolare in rapporti inesistenti fatti di emoticon e cuoricini, si vive col proprio culo incollato a una sedia e ben lontani dai colori delle albe e i tramonti di un tempo.

Tuttavia questa e’ l’evoluzione, il cambiamento, anzi uno dei cambiamenti del pianeta che , creando un mondo parallelo ha demolito spesso i confini del buonsenso e dell’educazione. Basti leggere certi commenti su un social e si capisce tutto. Leggerli puo’ anche bene, l’importante e’ non lasciarsi intrappolare nel gioco vizioso dei botta e risposta, altrimenti il (molto spesso) malsano scambio di opinioni diventa motivo di tensione e nervosismo.

E’ cambiato un po’ tutto, perfino la cucina dove una volta mostravano piattoni di pasta al ragu’ e dove Toto’ se ne serviva con le sue stesse mani. Oggi cucinano tutti, ma una volta cucinato ci presentano un piatto enorme con una forchettata di spaghetti arrotolati al centro e la foglia di qualche pianta adagiata sul piatto. Uno schizzo nero di aceto balsamico che la rende opera d’arte e… quasi niente da masticare. Che penuria!
Per fortuna c’e’ la Tivu’.

Ci fa sentire meno soli, perche’ forse questo e’ il nocciolo della questione. In fondo, dietro a tutta la nostra spavalderia, siamo tutti un po’ soli.
Cosi’, ci si imbatte in scelte di programmi improbabili, dopo esser stati preda di uno zapping sfrenato durato mezz’ora ed essersi accorti che malgrado abbiano inventato il digitale terrestre, quando e’ sera non c’è mai nulla di carino da vedere.

Trecento canali ed e’ possibile che non ci sia qualcosa di carino da vedere? Si, c’e’ Ghost che va in replica su rete 4.

Magari si lascia sul canale 34 dove va in onda continuamente la diretta dalla casa del Grande fratello vip. L’occhio che ha cambiato il modo di fare televisione.

Insomma, usi e costumi sono cambiati. Qualcuno i costumi se li e’ anche tolti in diretta tv. Parlo delle mutande dell’attrice francese “Picolo’ “. Malgrado tutto noi continuiamo a guardarla, la tv fa compagnia, spesso chi è solo la accende e la lascia mormorare come sottofondo non sempre romantico alle proprie giornate silenziose.

Così si imbatte nel Grande fratello Vip. Vip perché in teoria ci vanno i personaggi famosi. In questa ultima edizione infatti (la seconda per la precisione) oltre a Cristiano Malgioglio che gode non si sa perche’ del privilegio di dormire in separata sede e una formosa e sempre bella Serena Grandi, si è vista la di lei nemica Corinne.

Due donne di spettacolo più e meno famose che si sono sposate a differenza di anni lo stesso uomo. Un astio durato vent’ anni e la grande idea degli autori del Gfv di farle scannare in diretta tivu’.

“Sei una pazza e cicciona” dice una, mentre l’altra le risponde che ha le tette rifatte a regola d’arte e che probabilmente gliele ha pagate il marito pur di vedere in lei ancora le tette della ex moglie. Litigio da mercato rionale tra due “Vip”.

Però fa audience, la gente lo guarda e allora va bene. Importante che siano i fatti degli altri, di chiunque, ma degli altri.
Si chiama gossip, cioè la tendenza a farsi i fatti degli altri spudoratamente. Esistono anche dei giornali settimanali che vivono di queste cretinate e con tanto di direttori.

Di vip nella casa ve ne sono molti. Ignazio Mosè. Ma chi è? Mai sentito, eppure lo chiamano vip. Massì, e’ quello che ha fregato la fidanzata a Francesco!
È il figlio del ciclista Moser, allora vip non è, ma è solo figlio di qualcuno che si faceva un mazzo tanto ed era campione di ciclismo. Tanto di cappello, ma per suo padre, non per lui.

Come Jeremia Rodriguez che non è la reincarnazione di zorro, ma il fratello della bella Belen , la quale oltre a portarci la sorella Cecilia, ci ha fatto conoscere anche il fratellone possessivo e appiccicoso, arrogante ed aggressivo, ma sempre pronto a chiedere scusa dopo aver massacrato di parole qualcuno.

All’inizio conquistarono con le lacrime e la sofferenza mostrata per la perdita della loro amata nonna. Immagino il grande dolore. Figuriamoci quando si perde un genitore.

Non mi meraviglierei se tra un po in tv saltasse fuori che la soubrette di turno e’ zia di Belen, la vicina di casa argentina, il cugino di secondo grado, il cognato della zia, tutti venuti a far successo nella meravigliosa televisione italiana che, priva di talenti, apre le porte a tutti gli stranieri come su tu si che vales. Tanto, non siamo piu’ in Italia.

Tra i vip della casa è entrato anche Predolin, un tipo che conduceva bene un programma molti anni fa, ma col tempo e’ stato dimenticato. Han probabilmente pensato di rilanciarlo, di dargli una possibilita’. Infatti è stato buttato fuori dopo aver detto una frase infelice che non si allontanava dalla bestemmia. La aveva detta in napoletano e forse per lui questo poteva essere una giustificazione.

Avesse detto solo quella. Ha passato tutto il tempo a far battute fuori luogo e prendendo di mira qualcuno. Ad esempio i gay. Davvero un personaggio antipatico e polemico fuori misura. Non mi interessa capire se lo fa per ignoranza o per presa di posizione, lo trovo antipatico. Oggi, lo vedi nei talk show a rincarare la dose aggiungendo stupidaggini alle stupidaggini gia’ dette finora. Eppure gli dan spazio, fan bene a farlo dal momento che le stupidaggini pare facciano il massimo degli ascolti ed un grande successo.

Insomma la nuova edizione del Gfv, avrà anche ottenuto picchi di ascolti, ma in quanto a buon gusto pare davvero che i signori vip se lo siano scordato.

Colpo di scena quando la sorella minore di Belen inizia a sentirsi confusa e triste. Va avanti per una settimana a guardare nel vuoto, a piagnucolare. In realtà sta pensando a come lasciare il bel Francesco che, educato e gentile riesce a non mettere nemmeno le mani addosso ad Ignazio che con quella faccia tosta e da sberle rappresenta di sicuro una grossa provocazione. Lui si comporta da signore e ne esce a testa alta. “Non ti lascio per stare con lui” le sussurra l’ormai ex fidanzata che il giorno dopo miracolosamente rinasce ed inizia a sbaciucchiarsi proprio con quello con cui diceva di non voler stare: Ignazio.

Nemmeno nella 3825esima puntata di Beautiful !

Con il lasciapassare di Signorini che si complimenta con loro dicendo che questo è un amore che ci fa sognare (ignorando completamente il dolore di Francesco), i due si abbandonano a passioni degne di una versione pornografica di Laguna blu. Pernottano nella suite concessa loro da Raffaele Tonon ( simpatico opinionista scoperto da Maurizio Costanzo) che, premiato per aver vinto una gara a due e non avendo nessuno da portarsi nel letto, cede la stanza matrimoniale ai due piccioncini che sembrano aver dimenticato che quella specie di casa è dotata di telecamere attive e in funzione 24 ore su 24.

Così la bella Cecilia si concede senza tante remore al bell’imbusto che quando parla delle donne spesso pecca di poca gentilezza.

Come non bastasse,sempre alla ricerca di un posto il più possibile nascosto dove conoscersi più a fondo, la dolce sorellina di Belen e il figlio del vip Moser finiscono nell’armadio di Giulia De Lellis a fare “le loro cose” col solo particolare che la porta rimane spalancata e le telecamere continuano a trasmettere.

Praticamente senza pudore, senza ritegno a sbandierare dinanzi a tutta Italia i dettagli di questo nuovo amore.

Beh, lo aveva detto Signorini…siete bellissimi, ci fate sognare. Loro han pensato che già che c erano, tanto valeva…

Come stiamo cadendo in basso. Ognuno della propria vita faccia ciò che vuole, ma senza imporre al prossimo attimi che potrebbero risultare quantomeno scomodi.

Mettono su un programma per vip praticamente senza vip, gli fan togliere i cellulari e tutte le cose che potrebbero far comunicare con l’esterno. Fanno attenzione ad ogni parola ( ed e’ giusto che sia così) ma poi lasciano tranquillamente trombare le persone sotto gli occhi di tutti come niente fosse.

Sta bene, ripeto che ognuno è libero di comportarsi come vuole, ma allora trovo inutile che in alcuni programmi della stessa rete sgranino gli occhi se uno dice la parola stronzo.

Altro che vip.

Cesare Colonnese

SHARE
Cesare Colonnese
Attore, autore della pagina umoristica del nostro Giornale. E' autore teatrale, commediografo, attore. Ha caratterizzato i suoi personaggi con una forte matrice pragmatica ed introspettiva, proponendo brani con un forte aggancio alla realta' che lo distacca dal far ridere 'fine a se stesso'.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here