“Sì viaggiare evitando le buche più dure” cantava il Sommo Vate a fine anni ’70. E le cose non sono poi cambiate più di tanto, per lo meno non nel mondo ludico, dove i giochi di viaggio/avventura/trasporto sono sempre tra i più apprezzati in tutte le loro varianti, sia semplici che più complesse.

Spesso, oltretutto, questi prodotti hanno un tale successo che non ci si accontenta di una singola uscita, ma bisogna averne sempre di più, con sempre più accessori, sempre più giocatori, sempre (si spera) maggior divertimento.

Come i miei dodici lettori già sanno, a me i giochi con trenini, navi, auto e tabelloni piacciono assai, quindi ecco in un colpo solo tre perfetti esempi di quello che – a mio parere – deve essere un BEL prodotto legato a queste tematiche.

Tutti e tre i giochi saranno ovviamente presenti al Play a Modena l’1 e 2 aprile, quindi preparate i bancomat e buona partenza!

Noi, in attesa di immergerci a nostra volta nell’avventura di Play, iniziamo con quello che è ormai un vero e proprio classico, premiato in tutta Europa e, finalmente, riproposto dopo anni anche in Italia grazie a Giochi Uniti: Cartagena del maestro Leo Colovini.

La nuova versione – che unisce in un’unica plancia di gioco le due edizioni precedenti – permette cartagena boxai giocatori di scegliere quale parte della storia provare: quella attraverso i sotterranei fino alla scialuppa (la base del primo Cartagena), oppure la fuga attraverso l’isola di Tortuga (Cartagena 2, essenzialmente), ma anche tutta la storia completa, regolando la durata del gioco variando la lunghezza del percorso e il numero dei pirati.
In alternativa – e questa è la novità principale – con la variante Black Magic Woman si scateneranno i poteri del Voodoo, con le carte che acquisteranno un potere speciale, che si potrà utilizzare in alternativa alla normale azione per rendere ancora più dinamico e imprevedibile il gioco.

ticket-to-ride-boxMeglio i trenini? Nessun problema, perché Asmodée Italia ci offre Ticket to Ride: Vagoni & Velieri, la nuova variante del gioco base di grandissimo successo. Questa, oltre alle tratte ferroviarie, le carte serviranno a realizzare anche una serie di tratte marittime, Le carte, dunque, verranno prese da due mazzi separati a seconda del tipo di viaggio, ma non è la sola novità: a inizio partita, infatti, ogni giocatore potrà liberamente scegliere nella sua dotazione di 60 mezzi quante navi e quanti vagoni vuole per la sua strategia di gara. Nulla vieterà, poi, di cambiare i mezzi presenti in riserva con l’altra tipologia, ma questo costerà caro: un punto vittoria ogni cambio. Nella confezione, due diverse plance da gioco: viaggio attorno al mondo e Grandi laghi americani.

Anche Red Glove va sul sicuro, e con Rush & Bash: Monster Chase espande con una nuova e rush-bash-boxsorprendente sfida, il mondo delle corse a percorso del gioco base. In questo caso, non solo nuovi percorsi e personaggi, ma anche nuove ed efficaci strategie di gioco. I piloti si ritroveranno infatti improvvisamente alleati tra loro, e lanciandosi all’inseguimento di terribili (beh…dai…terribili…) mostri che minacciano il normale svolgimento del campionato. In più, è introdotta un’evoluta modalità di gioco a squadre, insieme ad un regolamento per organizzare tornei di più gare.

Cosa altro resta da dire? Biglietti, prego, e pronti all’avventura!

Massimo Tonizzo

Riproduzione vietata

SHARE
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here