polizia giorno sparatoria VTREG

Mestre, Corso del Popolo: scene di folle gelosia.
Si sono incredibilmente verificate venerdì mattina nella popolare via mestrina, dove un marito cinese geloso, C.X., di 36 anni, ha accoltellato un connazionale per ragioni sentimentali.

Quasi simultaneo l’intervento della polizia, ad opera di una volante che, nel consueto servizio di controllo del territorio, stava transitando in zona e veniva attirata dalle urla della gente che si trovava in strada.

Subito chiara la vicenda: C.X., impugnando un paio di forbici, aveva colpito al collo il connazionale, provocandogli una ferita profonda, ma non letale.

Il cinese ferito è stato subito medicato e trasportato in ospedale, e non è in pericolo di vita, anche se presenta altre ferite sul torace, sulla gamba e sulla mano.

Nell’immediatezza dei fatti, gli agenti intervenuti hanno bloccato il C.X. che, su disposizione dell’autorità giudiziaria, si trova in stato di arresto.

La lite furibonda ieri mattina verso le 11.30 nel salone di un parrucchiere, in Corso del Popolo. Entrambi cinesi, due coppie stanno parlando e all’improvviso si scatena la furia della gelosia. Insulti, spinte, schiaffi, e il movimento repentino del parrucchiere che pianta la forbice nel collo dell’altro che reagisce sferrandogli un pugno in pieno volto.

Urla, la polizia che arriva con i carabinieri e il trasporto dell’accoltellato all’ospedale di Mestre. In un angolo, affranta, piange una giovane donna cinese. Forse l’oggetto delle attenzioni, forse parte centrale di una storia di tradimenti, di certo disperata per l’epilogo che ha preso la vicenda.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here