Carnevale di Venezia: un Giovedì Grasso all'insegna delle tradizioni

Tradizione, bellezza, divertimento e anche un po’ di rievocazione storica. Giornate imperdibili quelle che si stanno vivendo sul palco di piazza San Marco CREATUM CIVITAS LUDENS del Carnevale di Venezia edizione 2018 ispirata al mondo del circo e dei giochi.

Il giovedì grasso ha visto protagoniste oggi le 12 Marie del Carnevale di quest’anno e le loro “sorelle” Marie dello scorso anno del Ballo delle Novizze. Una esibizione danzante presentata dal Principe Maurice che ha riunito assieme le 12 ragazze tra le quali lunedì prossimo verrà scelta la Maria del Carnevale 2018 con le altre 12 Marie del 2017 in un simbolico passaggio di consegne.

Nel primo pomeriggio si è ripetuta anche quest’anno la coreografica rievocazione della Ballata delle Maschere e il Taglio della Testa del Toro organizzata dalla Compagnia L’Arte dei Mascareri.

Domani, venerdì 9 febbraio il palco della piazza si rianimerà nuovamente dalle ore 11. Si parte con le ultime sfilate del concorso La Maschera più bella che verrà scelta domenica 11 febbraio. Dal mattino restano aperti, ed è un gradito ritorno, anche la Bottega El Felze e gli artigiani della gondola e della cantieristica che trasmetteranno al pubblico il messaggio che le tradizioni e le arti di Venezia sono reali, inalterate e presenti da secoli nella città. Da domani a domenica si alterneranno nei chiostri della piazza vicino al palco i mestieri: ci sarà il remèr, impegnato nella lavorazione di alcune forcole e di remi, il fravo lavorerà pezzi della gondola su morsa ed incudine, l’intagiadòr scolpirà alcuni elementi tipici della cantieristica veneziana (una portella e una forcola), l’indoradòr mostrerà l’applicazione della foglia d’oro; ci sarà anche un battiloro, l’ultimo in Italia, e di una tagia-oroche sul suo desco mostrerà il taglio e la confezione delle foglie d’oro; la baretèra potrà cucire i suoi pezzi, preparare e mostrare cappelli e berretti tipici.

Dalle ore 14.0 alle 15.00 continuerà anche domani la Scuola di Circo con la conduzione dei Pantakin Circo Teatro e Compagnia Barbamoccolo.

Alle 15 l’evento clou della giornata, una novità assoluta di quest’anno con la rievocazione della famosa Lotta dei Pugni tra i Nicolotti e i Castellani ritorna in Piazza San Marco. Un importante recupero Storico voluto e organizzato dal delegato alle tradizioni del Comune di Venezia Giovanni Giusto che grazie a Danilo “Leo” Lazzarini, Maestro di Arti Marziali Venete e ad oltre 50 tra i suoi più validi allievi, sarà proposto attraverso una straordinaria e spettacolare lotta che ai tempi della Repubblica di Venezia, raggiungeva il suo massimo sopra il “Ponte dei pugni”.

A conclusione del pomeriggio proseguirà la selezione per il concorso della maschera più bella e quindi dalle 17 spazio alla musica dalla consolle del palco con DJ Oyadi e il LIVE OnDeRaDioLive (Musica anni ’90). Il gruppo OnDeRaDioLive nasce nel 2010 ed è formato da sette musicisti super affiatati. Il nome nasce dal gioco di parole dato dall’assonanza sonora (“de” e “the” si pronunciano in modo molto simile) tra l’italiano e l’inglese. Infatti può essere letto in due modi: Onde Radio e On The Radio. La band propone un repertorio che comprende brani della miglior musica pop/dance degli anni ’80 e ’90, riproducendo fedelmente le sonorità tipiche dell’epoca. L’esperienza del gruppo si sviluppa nelle situazioni più varie, e si traduce sempre in un’ottima occasione sia per chi ama ascoltare grandi successi sia per chi ha voglia di divertirsi e di ballare.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here