La patente non arriva, agenti di polizia mandati a pattugliare in autobus

Venerdì mattina, nelle prime ore del giorno, su un autobus di linea che accompagna i turisti dalla stazione di Mestre a Venezia, un’apparente coppia di turiste bulgare ha tentato di rapinare una coppia di francesi.

Il modus operandi è quello classico: una delle due borseggiatrici fa il palo, mentre la complice, mano lesta, si avvicina ai turisti, ignari, per derubarli. La ladra, ben vestita, approfitta del momento della calca, che si crea davanti la porta d’uscita del bus, per trafugare qualcosa dalla borsa dei viaggiatori e scappar via con il bottino.

Venerdì mattina le bulgare però non hanno avuto la meglio sulla coppia di francesi, sono state scoperte e fermate dai due, che si sono accorti del giochetto operato dalle due borseggiatrici.

Dopo avere bloccato una delle due, il francese è sceso giù alla prima fermata utile e ha aspettato con la moglie l’arrivo delle volanti, prontamente avvertite da un altro passeggero dell’autobus.

In quel momento si è palesata la complice della ladra, che ha cercato invano di liberare la connazionale dalla presa del turista francese, tirandogli calci alle gambe.

Intervenuta la volante ha preso in consegna le due donne, che sono state accompagnate in Questura ed identificate per N.E. del ’76 e P.S. dell’84.

Visti i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, sentite le dichiarazioni dei denuncianti e considerato che entrambe sono senza fissa dimora i poliziotti hanno arrestato le donne per tentata rapina impropria e lesioni personale; il turista ha riportato 2 g. di prognosi a causa delle ferite ed escoriazioni alle gambe provocate dalle bulgare.


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here