Bambini che maneggiano armi semiautomatiche, Zanoni: "La Regione finanzia la Fiera, non può fregarsene"

“La Regione, visto che finanzia la manifestazione, non può lavarsene le mani dicendo che la sorveglianza è in carico agli organizzatori. Vengono spesi soldi pubblici quindi è doveroso pretendere tutte le misure utili per evitare che dei minorenni poco più che bambini possano maneggiare armi”. Decisamente insoddisfatto il consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni dopo la risposta della Giunta di oggi all’interrogazione sulla manifestazione ‘Hit Show’ di Vicenza svoltasi a Vicenza lo scorso febbraio e finita nella bufera per la presenza di bambini, documentata da foto, alle prese con armi semiautomatiche.

“Dire che i ‘comportamenti non consoni’ non sono associati alla Regione, come ha fatto l’assessore Corazzari, non è né consolante né esaustivo. La Giunta ha il dovere di intervenire affinché vengano rispettate le norme sul maneggio di fucili o pistole da parte dei ragazzi – continua Zanoni – Premesso che non ho ancora capito cosa c’entri l’uso di armi da caccia o di altro tipo con le tematiche di tutela ambientale, che di fatto giustificano il finanziamento pubblico di questa manifestazione, spero che la vigilanza sia più stringente e venga vietato l’ingresso ai minori di 16 anni, come auspicato dai sindaci di Vicenza e Rimini. Proprio loro avevano ricordato all’indomani della Fiera il problema delle troppe armi in circolazione, con il carico di lutti che ne consegue. Promuoverne un maggiore utilizzo anche tra i ragazzi, facendo indirettamente passare il modello di ‘difesa fai da te’, e spendendo i soldi dei contribuenti è ancora più grave”.


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here