gabbiotto piazza san marco vela

Il Comune di Venezia ha comprato l’esproprio di una porzione di marciapiede di Piazzale Roma ad un “prezzo folle”. Lo scrive il blog di informazione Movimento 5 Stelle Venezia, sulle pagine di grillivenezia.org.

L’area di Piazzale Roma che il Comune vuole comprare “a peso d’oro” – si legge sul blog – è di proprietà della GENERALI PROPERTIES S.p.A., alla quale il Comune avrebbe offerto 700 euro al metro quadro. Si tratta di quella porzione di marciapiede, a sud-est del piazzale, occupata dalla cooperativa Trasbagagli per il carico e scarico di valigie dalle barche ormeggiate nel vicino canale di Sant’Andrea.

“Per quel che è dato sapere, non esistono ulteriori motivi particolari per far schizzare a 700 euro/mq il costo di un’area che potrebbe valere all’incirca 25/30 euro se confrontata con i costi di terreni similari ceduti dallo stesso Comune altrove (talvolta anche con indici di cubatura e destinazioni più appetibili, come quella commerciale, di quella qui considerata). La delibera, votata da Giunta e Consiglio, non contiene poi alcuna stima patrimoniale a supporto del prezzo di esproprio (curiosità, questa, di sicuro interesse per la Corte dei Conti e che la dice lunga sul parere di regolarità tecnica espresso dai dirigenti comunali come anche sul modo in cui i consiglieri di maggioranza votino talvolta “a scatola chiusa”)” scrivono i 5 Stelle di Venezia.

“Ma cosa mai vorranno farci di così importante, su quell’area, Maggioni & Company?” si chiedono sul blog.
Un info-point turistico (tipo il gabbiotto, poi rimosso, di Piazza San Marco) un paio di panchine, tre alberelli e un’utilissima rampa di carico/scarico oggetti e borse per i veneziani con la barca (solo però con carretto a mano perché l’area è pedonale). E tutto questo per la modica cifra di 685 mila euro

Segue il dettaglio dell’astronomica cifra.

Redazione

[02/01/2014]

Riproduzione vietata

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here